errando di notte in luoghi solitari

errando di notte in luoghi solitari marco tornar
I Quaderni del Battello Ebbro
L’Albatro Edizioni, 2000

 

Si può continuare a sopportare con ipocrisia il fatto che oggi, almeno in Italia, il pensiero e la parola sembrano essere diventati solo spudorati strumenti di pubblicità da parte di comici, cantanti, calciatori?

Quale rimozione è avvenuta, anche nel cosiddetto ambito culturale, perchè sia stato possibile questo impoverimento?

In un imprevedibile e misterioso itinerario notturno, un poeta, Marco Tornar, vuole guidare il lettore fuori da tante ingannevoli certezze, sul filo di un’ispirazione romantica, oggi decisamente fuori moda, provocatoria e rischiosa, che tuttavia è capace di mettere in scena artisti del passato e poeti del nostro stesso presente, e quanti sperimentano, ogni giorno della loro vita, il senso del furore e del limite. In piena società dello spettacolo si svolge così – nel cuore della notte –  una sorta di controspettacolo che si oppone alla banalizzazione dilagante.

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
  • Print